giovedì 6 ottobre 2016

Per gli studenti del corso di Media education e competenze digitali


Come dicevamo nell'incontro di ieri, ci sono molti modi di concepire ed usare il web. Iniziare a presentare i propri usi della rete può essere un buon inzio per il nostro corso.
Vi avevo segnalato una interessante scala (scala Forrester) che distingue sei possibili usi:
1. Creatori: quelli che pubblicano on line creando blog, pagine web...;
2. Partecipanti critici che commentano (come voi in questo blog...) e discutono on line;
3.
Partecipanti che usano social network;
4. Partecipanti collezionisti che raccolgono contenuti di vario genere;
5. Lettori simpatizzanti che leggono, sentono e visionano contenuti on line;
6. Inattivi. 

Come tutte le scale si tratta di uno strumento imperfetto, ma credo possa offrire uno spunto adeguato per raccontare cosa facciamo della/nella rete.
Vi invito ad inserire le vostre scritture come commento a questo post.  Come concordato sarebbe utile pubblicare i commenti entro martedì sera, così mercoledì mattina posso leggerli e nel pomeriggio li commentiamo (se non avete problemi suggerirei di firmare i commenti, se volete usare pseudonimi avvertitemi).
Se ci sono dubbi o difficoltà contattatemi pure nel gruppo fb.

Buon lavoro e buon fine settimana!

fb

25 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Fino a qualche anno fa mi sarei definito un "semplice" critico, anche se nell'era dei social network ritengo che anche postare uno stato o una foto sia ascrivibile alla creazione di contenuti.

    Personalmente, collaboro con diverse redazioni on-line e per lavoro mi occupo esattamente di copywriting e direzione creativa per il web. Quindi, in base alla scala studiata a lezione, ritengo di potermi collocare al gradino "Creatore"; anche se, come ho già scritto, all'epoca del web 3.0 questa classificazione la trovo un po' costrittiva.

    - Pietro Ranieri, mat. 127350

    RispondiElimina
  3. Ritengo di appartenere ai ''lettori simpatizzanti'' poiché il principale uso che faccio della rete é quello di navigare su pagine e piattaforme che trattano temi un po' insoliti (curiosità a proposito dell'occulto, o/e di personaggi realmente esistiti, o ancora di storie riguardanti miti di divinità e delle antiche civiltà, ad esempio la civiltà maya) approfondendo ulteriormente altri vari aspetti. Altro spazio é dedicato ai fumetti (principalmente i manga giapponesi) e ai film (principalmente horror e thriller sovrannaturali).

    -Giusy Marucci, matricola 153101

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. La piramide "gerarchicamente al contrario" :) di Forreseter credo di averla percorsa iniziando come semplice lettrice di blog e di altri contenuti web come ad esempio giornali on-line, passando ad essere in pochissimo tempo una partecipante molto attiva con un utilizzo "critico" di twitter e di fb addentrandomi in vere e lunghe discussioni. Annoiata da questo per un lungo periodo ho continuato a utilizzare il web come colezzionista di musica, film e immagini... Sono però anche una creatrice, il mio lavoro mi ha portato a comunicare on-line. Gestisco pagine fb, profili instagram e 2 blog, ho anche realizzato insieme ad un team un'app della mia città.

    - Nicoletta Maroncelli 153601

    RispondiElimina
  6. Prendendo in relazione gli elementi della scala Forrester credo di appartenere alle categorie dei partecipanti collezionisti e a quella dei lettori simpatizzanti. Uso la rete principalmente per navigare su pagine e piattaforme riguardanti argomenti musicali,collezioni foto e immagini di vario genere,film e filmati. Posso definire il mio rapporto con la rete in quest'ultimo periodo piuttosto "critico" sia poiché provo un certo disappunto nei confronti di determinati argomenti trattati in rete sia perche la tecnologia è sempre un passo avanti e spesso risulta difficile raggiungerla.


    FRANCESCA DI MAURO 153252

    RispondiElimina
  7. Prendendo in relazione gli elementi della scala Forrester credo di appartenere alle categorie dei partecipanti collezionisti e a quella dei lettori simpatizzanti. Uso la rete principalmente per navigare su pagine e piattaforme riguardanti argomenti musicali,collezioni foto e immagini di vario genere,film e filmati. Posso definire il mio rapporto con la rete in quest'ultimo periodo piuttosto "critico" sia poiché provo un certo disappunto nei confronti di determinati argomenti trattati in rete sia perche la tecnologia è sempre un passo avanti e spesso risulta difficile raggiungerla.


    FRANCESCA DI MAURO 153252

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. Inserirmi in un solo livello della scala Forrester non mi è facile in quanto la mia esperienza sul web mi porta ad essere collocata a più categorie. Ad ogni modo sento di appartenere dal "classico" partecipante di social network che ne fa uso per scrivere pensieri, postare foto, e "chicchierare" con le zie lontane; anche nel partecipante collezionista, che usa il web per raccogliere film, musica e informazioni su viaggi futuri. Nel mio percorso mi piacerebbe moltissimo aprire un blog per condividere con più persone le mie passioni così da potermi poi inserire anche nella fascia dei creatori.


    MARTA GRAGNANO 153020

    RispondiElimina
  10. Credo di potermi classificare, secondo la scala di Forrester,sia come partecipante collezionista in quanto mi piace raccogliere foto, immagini e soprattutto citazioni e pensieri di personaggi importanti. Ciò che adoro di questa pratica è rileggere queste ultime ed accostarle a momenti di vita quotidiana . Mi considero, allo stesso tempo, anche un lettore simpatizzante che legge articoli di diverse riviste e giornali.

    -Felisia Ciamarra 152948

    RispondiElimina
  11. Nella scala di Forrester mi classifico in varie categorie. Sono un partecipante semplice che usa un social network per postare foto e condividere pensieri; ma anche un partecipante collezionista poichè uso il web per scaricare musica, film, foto e citazioni di autori. Inoltre anche un lettore simpatizzante che si diverte a leggere commenti e link divertenti su varie piattaforme online.

    FRANCESCA MASCIA 153016

    RispondiElimina
  12. Nell'era del web,a mio parere, chi più ,chi meno, siamo tutti partecipanti nel costruire e nell'alimentare il vasto mondo del web.
    Come detto sopra, anche io mi classifico come una "partecipante semplice". Posto foto, carico musica e pubblico emozioni sui social, ad esempio.
    Nonostante questo credo che ciò che più mi rispecchi sia l'essere un lettore simpatizzante. È interessante scoprire gli altri sui social, "analizzarli" e confrontarsi con quello che è il pensiero altrui.
    Domenica Di Caprio, 153094

    RispondiElimina
  13. Per quanto mi riguarda, i livelli della scala Forrester che più mi rappresentano sono: 3, 4 e 5. Utilizzo infatti i social network, in particolare Facebook, per restare in contatto con amici, parenti lontani, per postare foto o caricare musica, per scambiare opinioni o semplicemente per condividere un mio pensiero. Mi ritengo anche una "partecipante collezionista" che usa il web per scaricare film, musica, immagini,raccogliere informazioni ed una "lettrice simpatizzante" in quanto mi piace leggere e visionare contenuti online di vario genere, siti che riguardano argomenti che più mi interessano.

    Martina Amoroso, 153301

    RispondiElimina
  14. Il mio uso del web attraversa tutti gli step della scala che ci ha proposto: sono una grande lettrice di contenuti altrui, colleziono serie tv e film, partecipo - forse poco criticamente - sui social network. Credo che, proprio a causa dei social, tutti siano diventati un po' creatori; personalmente, però, ritengo di essere salita pienamente al livello di creatore attraverso la collaborazione con dei magazine online, e credo che oggi sia questo il profilo che corrisponde di più al mio uso del web.

    Federica Miri, mat. 152249

    RispondiElimina
  15. Provo a reinserire nuovamente il mio commento in forma sintetica.
    Per quel che mi riguarda, riesco a collocarmi in diversi gradini, anche perché faccio abbondante uso della rete.
    Non posso comunque definirmi critico poiché non utilizzo tale aspetto della rete, mi limito alla visione di contenuti di mio interesse e non sono un collezionista, se non delle pagine web preferite. Mi sento in parte creatore in quanto gestisco la mia pagina Instagram come fosse un Photolog.
    Non mi sento affatto inattivo :D

    Luca Ferri

    RispondiElimina
  16. Il mio utilizzo del web, secondo la scala Forester, rientra in diverse categorie. Mi considero un partecipante che utilizza i social network principalmente per parlare con gli amici, condividere post e foto, ma a questa stessa categoria posso collegare anche quella di lettore simpatizzante, in quanto mi diverto a leggere e spulciare notizie sempre sui medesimi social. Infine mi considero un collezionista che ama scaricare serie TV, musica ed immagini.

    Francesca Pignataro, mat. 153502

    RispondiElimina
  17. Il mio uso del web con il passare del tempo si è evoluto. Inizialmente mi sarei definita come una semplice partecipante alla rete, ai social network senza uno scopo ben preciso; Oggi invece, mi identifico in una "Creatrice" in quanto,appassionandomi alla comunicazione mediatica, gestisco due pagine facebook ai fini pubblicitari di una piccola azienda familiare e un profilo instagram creato per un' utilitá informativa.
    Lettrice? Quanto basta, molto spesso per esigenza ma sicuramente non inattiva.

    FILOMENA GALLUCCI mat.152560

    RispondiElimina
  18. Sicuramente il mio utilizzo del web è molto più limitato rispetto ai miei coetanei.Utilizzo un unico social nel quale passo il mio tempo libero nel leggere notizie che catturano la mia attenzione e commentarle sicuramente in maniera critica. Allo stesso tempo,Non considerandomi una "creatrice nel mondo del web, mi piace anche postare qualche contenuto e condividerlo con altre persone che possono pensarla o non come me con lo scopo finale di arrivare ad un confronto.

    Aurora Pispisa, mat. 152549

    RispondiElimina
  19. Il mio utilizzo del web, è iniziato come semplice lettrice e con l'avvento dei social network utilizzo il web anche per questo motivo. Da circa un anno posso affermare di far parte anche dei creatori facendo parte di un giornale online.
    Barbara Corsalini

    RispondiElimina
  20. Tutti noi siamo ormai immersi nell'uso del web e potrebbe sembrare semplice collocarci all'interno di una determinata categoria. Per quanto mi riguarda e andando per esclusione non mi sento inattiva; non mi sento però nemmeno creatore a tutti gli effetti, perché effettivamente sono pochi i contenuti che, appunto, creo (sui social e altrove). In generale non mi riconosco nemmeno tra i partecipanti critici che commentano, facendo eccezione in qualche caso. Tra tutte le categorie quelle in cui mi riconosco di più sono i collezionisti e i lettori simpatizzanti, pratiche che solitamente fanno parte della mia quotidianità.
    Nicole Perrotta, matricola 152726

    RispondiElimina
  21. È difficile riuscire a collocarmi in una sola categoria di quelle proposte dalla scala Forrester.
    Posso affermare, però , di non ritenermi un sogetto inattivo sul web. Mi piace navigare come lettore simpatizzante poiché visito spesso siti riguardanti arte di tutti i tipi, sono anche una lettrice (anche se preferisco ancora il cartaceo).
    Utilizzando vari profili come Instagram , twitter e Facebook sono molto attivza sui social network e pubblico post e foto di vario genere.
    Spesso mi capita anche di essere un partecipante critico.

    Chiara Calabrese matricola 153431

    RispondiElimina
  22. Prendendo in considerazione gli elementi forniti dalla scala Forrester, che abbiamo analizzato e studiato a lezione, ritengo di appartenere alla categoria dei partecipanti che usano social network. Utilizzo, infatti, diversi social network come Facebook e Instagram per condividere contenuti di vario genere come ad esempio la musica. Proprio per questo potrei considerarmi, dal'altra parte, anche parte della categoria dei "Partecipanti collezionisti che raccolgono contenuti di vario genere". In altre occasioni, anche se meno frequenti, mi ritrovo anche a leggere e visionare diversi contenuti online su diversi temi che mi interessano. Mi limito comunque solo a leggere, difficilmente mi inserisco nelle discussioni in merito, quindi potrei considerarmi in queste situazioni parte della categoria dei "Lettori simpatizzanti".

    - Grazia Di Sisto, matricola 152256

    RispondiElimina
  23. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  24. Federica Cioffi11 ottobre 2016 14:03

    Dopo aver letto tutti i punti elencati nella scala Forrester, sento di non appartenere ad una categoria ben precisa. Piuttosto, mi riconosco in un mix di categorie, in quanto mi piace commentare ed anche criticare determinati commenti o fatti, pubblicare foto dei miei viaggi con i miei amici, sia su Facebook che su instagram, ma anche di condividere il pensiero di un determinato momento o il racconto ironico di qualcosa di particolare che mi è successo. Faccio anche parte di quella cerchia di persone alle quali piace leggere online, qualche giornale o qualche libro in PDF, ma anche navigare in siti come YouTube per ascoltare musica o per vedere video di intrattenimento. Per finire, ho anche aperto, con un po' di aiuto, un blog di eventi e per il momento sembra andare bene. Insomma, come si sarà ben compreso, certamente non appartengo alla categoria degli inattivi!
    -Federica Cioffi, matricola 147343

    RispondiElimina
  25. Mi considero una partecipante sia critica, sia una partecipante che fa uso di social network..
    Critica perché mi trovo spesso a commentare post, scambiare opinioni o semplicemente esprimere un parere.. Inoltre, mi considero partecipante attiva poiché sono iscritta ad alcune piattaforme social.. Però credo che debba considerarmi anche lettrice e, se possibile, partecipo alle discussioni (ciò rimanda all'aspetto critico).
    Grazia de Gregorio, Matricola 152477

    RispondiElimina